cerca in internet con  

   home Cavezzano 


ITINERARI: la PROVINCIA e i suoi SAPORI

Vino, Pane ed altro ancora......
alla scoperta di antichi sapori

Passeggiando tra antichi sapori

La strada del vino

 

per la 
via appia

per la 
via tuscolana

per la 
via aurelia

per la 
via prenestina

per la 
via casilina


Storia della vite e del vino

Si connettono strettamente alla nascita della città di Roma. In antico era celebrato dai poeti il Cecubo, che veniva prodotto nelle zone comprese tra Terracina, Fondi e Formia. Vino ritenuto erotizzante; Gabriele D'Annunzio scrive nelle Laudi: "il vecchio/Cecubo porta, e rompi la tua rigida/virtù".
Nonostante un lungo periodo di trascuratezza, la vite laziale sopravvive al crollo dell'impero e torna a rifiorire grazie all'impegno dei monaci. In seguito si assiste ad un ulteriore periodo di decadimento, dovuto al disinteresse della chiesa collegato al movimento scientifico e innovatore del XVIII e del XIX secolo. La ripresa si ha solo nella seconda metà del XIX sec. con l'entrata dei piemontesi in Roma.
la strada del vino
Il quadro degli inizi del XX sec. divide la regione in tre zone viticole:Frosinone, Viterbo e i Castelli Romani. La trasformazione del vigneto in senso moderno è quanto mai lenta, forse a causa del forte sviluppo delle cantine sociali, che purtroppo hanno dotato la regione solo impianti  di vitificazione da "massa" capaci di grosse produzioni industriali. Negli ultimi anni alcuni singoli produttori si sono dedicati alla cura ed alla vinificazione selettiva, per cui stiamo assistendo all'arrivo del mercato di veri e propri cru. Vitigni più diffusi sono: malvasia bianca di candia, trebbiano, greco cesanese, merlot, sangiovese, montepulciano, aleatico. Fra i vini i più noti sono: il Frascati, il Cesanese del Piglio, il Colli Albani.
Le zone più note sono quelle in Provincia di Roma, Frascati, Marino e Velletri.



la Strada del Vino

Lanuvio

Velletri

Marino

Grottaferrata

Cerveteri

Olevano Romano

Zagarolo

Monteporzio Catone

e-mail:lenny1956@libero.it