TIMPI PASSATI

Tu non ce pinsi ma aj timpi de na vota
a gente tanti probblemi nsi j creijeja
tra puca ricchezza a miseria domineija
per gni uno se sapeija contenta
e proprio pe cchesto ficinu 'nmij campa.

Sapissi che bellezza gni mati'na
chi pella Refra chi pelle Cannetaccia
colla canestra ncampo e nfijo alle raccia
e femmene jnu furi pe j ajut
a fan gni lavoro che steja da fa

Jumini gi a scuriccio jrinu jti
a vanc a vigna oppure a sementa
tanto qualsiasi lavoro sapinu fa
tra Ilo sutore qqu canto e qqu prechiera
arizzunu a scina solo a tarda sera.

Era fatica a stane sempre arzilli
a na cirt'ora j vetij che j pijeja
chella stracchezza che ppu sarija a careija
pe fatte cap era propio a fija
de chella dispettosa della cionchija.

Allora giusto n'oretta s'era d'istate
se permettinu de fa na cosa bella
sotto a na pianta mpo de pennechella
pu subbito alla vigna u alla stalla
bench ancora era a maracalla

O fatto che j probblemi pi nportanti
erinu chij dei fij da sposa
tra mobbili e coreto da compra
no n' che ci steja qqu bella soluzione
e dde fa alla mijo pijnu a decisione.

N'atro probblema era qqu mmalattija
che metteja ncroce pure e mijo famije
che costringeja muj mariti e fije
de fan sacrefici e rinuncia
de fasse a dote e o sposalizio a rinvij.

Per niciuno difronte a sti -problemi
se ficeja vence dalla disperazione
sapinu accetta dicenno tanto razione
circhenno de supera tristezza e affanno
co tanta fete sperinu a n'atro anno

Se tu sapissi chello che pi riportante
era che chella gente sapeija fa
co tanto amore e eco tanta bont
de sta vecino co tanta tenerezza
a chijunque steija mmiso alla tristezza

De fete e devozione pu era tanta
partecipinu a qualsiasi pricisione
pure nfamija dicinu tanto razione
Ilo puco pettecolezzo nficeja rumore
perch chello de ppiu era l'amore.

Mo tutti quanti nvece semo nvischiati
a fan sordi solo nquantit
sse puro o vecino se sta pe crepa
tra prescia e mpigni gni se p da soccorso
e p o brutto senza niciun rimorso

M'allora, a che sirve tanta ricchezza
se cce fa diventa solo egoisti
tanti cristiani pure tu j si visti
che pe conclute te lo vujo dine
cojo procresso avu fatto na brutta fine.