6° SETTORE < Stalla >

Quest’ambiente è lungo e contiene vari settori. Introducendoci sotto l’arcata notiamo un tronco d’albero sistemato a forma di poltrona, mentre un pupazzo rappresenta il coltivatore dedito alla stalla. La stalla presenta una piccola mangiatoia, uno schema d’asinello con vari utensili e in altre parole basto (mmasto), museruola (musarola) con cavezza (capezza), barilotti per il trasporto di liquidi; uno steccato dimostra come spesso erano realizzati separatori per vari animali in un unico ambiente e in altre parole mucche, asino, maiale, ecc.; sulla parete sono appesi un bilancino per favorire il tiro del carretto; cinghie d’ogni tipo (finiminti) per il tiro di carretti o aratri; sellini per agganciare carri; basto (mmasto) per favorire il trasporto d’ogni cosa; seggiolino per sedersi durante la mungitura; secchio per mungere le vacche; brocca (broccone) per deporre il latte munto.

Sempre sulle pareti sono appesi il lume a carburo; brusca e striglia per la pulitura delle bestie; frocette per tenere a bada buoi, tori e bestie vivaci; ferri di cavallo e dell’asino; attrezzi del veterinario; marchi per il bestiame; sonda da usare quando le bestie si gonfiano mangiando erba tenera (s’abbentinu); taglia fieno per tagliare paglia e fieno nei pagliai; mentre sul lato destro notiamo un trinciaforaggi a mano per trinciare, fieno, e vari prodotti da usare per il bestiame.